Applausi e lacrime e un Bless you Maestro per l'addio ad Anton Guadagno

Il maestro Anton Guadagno

NEW YORK 30-08-2002 - Ha ricevuto, con un funerale solenne celebrato martedý scorso nella Chiesa di San Paolo Apostolo di Manhattan, l'ultimo commosso abbraccio da familiari, amici, e quanti lo conoscevano e lo stimavano il compianto Direttore Artistico della "Palm Beach Opera" Maestro Direttore d'Orchestra Anton Guadagno. Nato a Castellammare del Golfo 79 anni fa il Maestro Ŕ morto a causa di un attacco di cuore il 16 agosto scorso a Vienna. Anton Guadagno era da circa 30 anni il Direttore Artistico della Vienna Staatsoper e la notte precedente aveva diretto l"Otello" di Verdi al Festival dell'Opera di St. Margarethen. Nel corso della cerimonia funebre la vita del Maestro Ŕ stata ricordata da coloro che pi¨ gli sono stati vicini i quali hanno parlato della passione per la sua arte e dell'amore per la famiglia, sua moglie, Delores ed il figlio, Direttore d'Orchestra anch'esso, Steven Guadagno. Musiche di Verdi sono state eseguite dal nipote Salvatore Motisi, dal basso-baritono Dean Peterson che ha cantato la Preghiera al Signore e dal soprano russo Olga Makarina ha eseguito l'Ave Maria di Bach-Gounod. Nel suo elogio funebre il Presidente della "Palm Beach Opera" l'avvocato Bob Montgomery ha salutato nel Maestro un entusiasta di musica che ha portato il prestigio e la popolarita della "Palm Beach Opera " a livelli difficilmente raggiungibiuli senza di lui, lavorando con molti artisti notevoli, compreso Luciano Pavarotti, Placido Domingo e Renata Tebaldi. Il nipote Rocco Motisi ha ricordato come lo scomparso lavorasse sempre pensando al futuro e che era l'amore per la musica ad accendere la sua passione. Tito Capobianco, direttore generale dell'Opera di Pittsburgh infine ha ricordato come stare vicino ad Anton Guadagno "era come stare in prossimitÓ di un vulcano".

Ma chi era Anton Guadagno?

Diplomatosi al Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, si laure˛ in Composizione e Direzione d'Orchestra a Roma al Conservatorio di Santa Cecilia, quindi studia con Herbert von Karajan e nel 1948 vince il Primo Premio per direttori d'orchestra (tra 125) al Mozarteum di Salisburgo. Ha lavorato con le pi¨ prestigiose Compagnie d'Opera tra le quali la New York Metropolitan, la Paris Opera e la London's Royal Opera, e ancora con la Philadelphia Lyric Opera, la Cincinnati Opera, la Conservancy and Symphony di Arequipa (Peru), la International Opera Season of Bellas Artes di CittÓ del Messico e con l' Opera Nazionale di Lima, in Peru. In Per¨ Ŕ stato inoltre direttore del Conservatorio e dell'Orchestra Sinfonica. E' stato il primo Direttore Musicale della Monterrey Opera in Messico. In America ha diretto il suo primo concerto alla Carnegie Hall con l'Ochestra Sinfonica di New York. Ha diretto nella sua carriera pi¨ di 350 Opere. Ha inciso con la Decca, la EMI, e con la RCA, dirigendo tra gli altri per Di Stefano, Domingo, e Pavarotti.