Imposta CastellammareOnline come pagina inizialeAggiungi CastellammareOnline ai tuoi links preferiti  



Start Over

This free script provided by
Website Abstraction


Avvenimenti
Il Latte e il Miele 2010
Di Pane in Pasta 2009
Miss Mediterranea 2005
Miss Surf Casting 2005
Miss Mediterranea 2005
Convegni Tonno e Dintorni 2004
Ragazza per il Cinema 2004
Music for Dancing 2004
Nostra Principalissima Patrona 2004
Mediterraneo Moda 2004
1° Concorso fotografico Nazionale
"Città di Castellammare del Golfo"

Il Mitico Fiume Crimiso
Convegno La pesca del Tonno
Convegno Tonno Rosso 2003
Sagra del Tonno 2003
Palio della Patrona 2003
Il Castello Medievale 2003
Rievocazione 2002
Rievocazione 2001
Rievocazione 2000
Videoclip e Fotografie
Nostra principalissima patrona 1999
I festeggiamenti per il Bicentenario 1998
Palio della Patrona 2002 Videoclip
Palio della Patrona 2000 Fotografie e Videoclip
Palio della Patrona 1999
Il presepe vivente di Balata di Baida 2000
I presepi della Valle degli Elimi
Il presepe vivente di Balata di Baida 1999
Mostra fotografica
Con i piedi nell'acqua e la testa tra le nuvole

Mostra fotografica
Appena ieri

Primo Premio Castellammare Scopello 1999

 
Il Castello di Castellammare
 

Storia e Luoghi

  Castellammare e il Cinema
Crimiso o non Crimiso
Il piccolo Museo del Mare
La Pesca e i pescatori
Il porto di Castellammare
La Grotta di Santa Margherita
Le Spiagge di Castellammare
Le Grotte dell'Inici
Segesta
Presepe Vivente - Calatafimi Segesta
Calathamet
Cefalà Diana
Il Castello d'Inici
Il Castello di Castellammare
La Tonnara di Scopello
Cetaria Scopello e lo Zingaro
Scopello
Scopello


PAGINE UTILI
 
Mangiare Ballare
Pagine Gialle
Il numero del ...
Radici
Map - Cartina
Trasporti
Hotel - Alberghi
Alloggi extralberghieri
Agriturismi
Bed & Breakfast
Bar -Pub
Camping
Discoteche
Maneggi
Pizzerie
Ristoranti
Trattorie

 

 

 
Il Museo Etno - Antropologico Annalisa Buccellato

Museo Etno Antropologico Annalisa BuccellatoIl Museo Etno - Antropologico "Annalisa Buccellato" è stato creato dalla fondazione omonima ed è ospitato insieme al Museo dell'Acqua e dei Mulini nell'ala Est del Castello Arabo Normanno di Castellammare del Golfo.
Ai suoi locali espositivi si accede da Piazza Castello tutti i giorni feriali dal martedì al sabato, dalle 9,00 alle 13,00 e nel pomeriggio dalle 16,00 alle 20,00.

Dedicato ai diversi aspetti della civiltà contadina il museo conserva oggetti di uso quotidiano legati alle coltivazioni agricole più diffuse in questo territorio quali quelle dei cereali, della vite, dell'olivo, attrezzi propri di diverse attività artigianali quali il fabbro, il calzolaio, il muratore, il falegname, ed utensili e suppellettili propri della vita domestica.

Scopo degli organizzatori è di conservare la memoria del passato nella consapevolezza di una continuità tra il vecchio ed il nuovo.


Il museo è organizzato in piccole aree espositive tematiche:


La vita Agro-pastorale.

Museo Etno Antropologico Annalisa BuccellatoIl frumento - il pane - la pasta

Il frumento ha origini lontanissime. Col passare dei secoli, non solo le tecniche colturali ma anche quelle relative all'impiego della farina furono perfezionati, creando così i presupposti per quella che si potrebbe chiamare la civiltà del pane.

La terra - il lavoro

L'aratura è rappresentata da alcuni esemplari di aratro in legno, strumento antichissimo risalente ai primi tempi della rivoluzione neolitica. Ad essi venivano aggiogati due buoi, ma anche cavalli, muli ed asini.

La vite il vino

La vite, insieme all'ulivo è il simbolo della civiltà mediterranea.

Il latte - il formaggio - la ricotta

Non solo attrezzi per la lavorazione del latte, ma anche basti per muli, campanacci, timbri a fuoco, bastoni.


L'artigianato.

Museo Etno Antropologico Annalisa BuccellatoIl falegname

Mobili simbolo della casa contadina erano la madia per il pane e la cassa per il corredo.

Il calzolaio

Nella bottega del calzolaio, accanto al cuoio, alla pece, ai chiodini, alle lesine ed agli altri innumerevoli attrezzi, campeggiava spesso una chitarra, strumento che l'artigiano usava nelle pause di lavoro.

Il fabbro - maniscalco

Fiorente era a Castellammare la fabbricazione di campanacci per ovini e bovini, conosciuti ed apprezzati in tutta la Sicilia.


La casa - gli attrezzi - gli arredi

Museo Etno Antropologico Annalisa BuccellatoLa cucina era il fulcro della casa attorno al quale ruotava la vita quotidiana. Non c'era acqua corrente, nessun detersivo, nessuna lavatrice.

Le trame - gli intrecci

I sistemi ed i mezzi di tessitura impiegati in Sicilia derivano direttamente dalla Grecia. Negli IDILLI di Teocrito (ID. XIII) vi è una descrizione del telaio che ancora oggi viene utilizzato in Sicilia.

L'attività dell'intrecciatura, connessa in qualche modo all'attività agricola, è una delle prime forme di utilizzazione delle materie prime che la natura mette a disposizione dell'uomo.

(Fondazione Annalisa Buccellato - Museo Etno Antropologico http://www.annalisabuccellato.it )



Home Page ...... Clicca per l' Home Page !








What's New
powered by FreeFind
Site Map
powered by FreeFind




© Castellammare del Golfo Online & Elimo's Valley Network - 2000 - 2001. Tutti i diritti riservati.
     
 

Castelli di Sicilia | Aramis Network | Calatafimi Segesta Online
Web Project by Architetto Camillo Galante

La Valle degli Elimi C/da Gagliardetta 69/A - 91014 Castellammare del Golfo (TP)
E-mail:webmaster@castellammareonline.it