Famiglie Nobili

   
Abbadelli
Abbadessa
Abbati Abbate o Abate
Abbracciabene
Abbrandici
Abella
Abramo
Abrignano
Abrugnale
Accascina
Acciajoli
Accomodo
Accorambono
Aceto
Acono
Acquaviva
Acquino o Aquino
Acugna
Adamo
Ademari
Ademonia
Adinolfi
Adonnino
Adragna
Afflitto
Agaldi o Ingaldi
Agari
Agello o Ajello
Ages
Agnello
Agnon
Agon
Agostino
Agramonte
Agraz
Agrigento o Girgenti
Aidone
Airoldi
Ajala
Ajedo
Ajello
Ajutamicristo
Ajuto
Ala
Alagona
Alaimo
Alatrini
Albamonte
Albanelli
Albanes
Albanese
Albaneto
Albani
Albergaria
Alberti
Albirolo
Alborez
Alborone
Albricio
Albuzio
Alcono
Alcorace
Aldemondo
Aldemondo
Alderisio
Aldisio
Aldobrandini
Aledo
Alessandrano
Alessandro
Alessio
Alevandro
Alfiere
Alfonso
Algaria
Alias
Alibrio
Alifi o Galifi
Allegra o Gallegra
Allegra di Palermo
Alliata
Almeida
Aloqui
Aloi
Aloisio
Alotto
Alpucche
Altacima
Altantedesco
Altaripa
Altavilla
Altieri
Altissima
Al¨ o Al˛
Alvarez De Toledo
Alveri
Alviani
Alzanello
Amarelli
Amari
Amarighi
Amato
Amato di Sciacca
Ambo
Amdua
Amelina o Armelina
Amfuso
Amico
Amico Patern˛
Amidei o Amodeo
Amidei o Omodeo
Amore
Ancisa
Andrada
Andrea
Anfossi
Angelica
Angelini
Angelo
Angles
Anglesola
Angotta
Angullo
Anicito
Aniva
Anorea
Ansaldi
Ansaldi di Messina
Ansaldi di Palermo
Ansalone
Anselmo
Ansidea
Antiochia
Anzalone
Anzio
Apilia
Aponte
Aprile
Aprile di Caltagirone
Aprile di Palermo
Apruzzo
Apulia
Aquilone
Arada
Aragona
Arana
Arango
Arata
Arbea
Arborio
Arcabascio
Arcangelo
Arceri
Arces
Ardizzone
Ardoino


 


Delle Famiglie Nobili di Sicilia

iscritte nel Libro d'Oro della NobiltÓ Italiana e nell'Elenco Nobiliare Siciliano

ADRAGNA

Dimora: Trapani Blasone

Con il titolo di Barone della Salina di Altavilla Ŕ iscritto Francesco, di Girolamo, di Francesco, come discendente da Francesco (1763)

Arma: interzato in fascia: nel I ░ d' oro, all' aquila spiegata di nero; nel 2░ grembiato d'argento e d'azzurro; nel 3░ d'argento alla biscia d'azzurro.
Alias: spaccato: nel 1░ d'oro all'aquila spiegata di nero, coronata dello stesso; nel 2░ grembiato d'argento e d' azzurro.
Famiglia di Salemi sin dalla seconda metÓ del secolo XVI
Elenco Nobiliare Siciliano

AIROLDI

Dimora: Palermo Blasone

Coi tÝtoli di Duca di Cruyllas e di Marchese di Santa Colomba nel 1897 (titoli siciliani); di Conte di Lecco e di Signore di Bellagio nel 1901, col trattamento di Don o Donna (titoli lombardi), fu riconosciuto Cesare, di Cesare, di Pietro. Furono iscritti i fratelli Pietro, Vincenzo e Stefano

Arma: interzato in fascia: nel I ░ d' oro, all' aquila spiegata di nero; nel 2░ grembiato d'argento e d'azzurro; nel 3░ d'argento alla biscia d'azzurro. - Alias: spaccato: nel 1░ d'oro all'aquila spiegata di nero, coronata dello stesso; nel 2░ grembiato d'argento e d' azzurro
Famiglia lombarda, venuta in Sicilia nel principio del secolo XVIII
Libro d'Oro della NobiltÓ Italiana

ALDISIO

Dimora: Terranova di Sicilia Blasone

Coi titoli di Marchese di Torreforte e di Barone di Sabbuci fu iscritto, in seguito a sentenza della Corte d'Appello di Palermo del 7 settembre 1885 confermata dalla Corte di Cassazione con sentenza del 24 luglio 1888, Salvatore, di Francesco

Famiglia di Terranova di Sicilia, sin dalla seconda metÓ del secolo XVII
Elenco Nobiliare Siciliano

ALLIATA (AGLIATA)

Dimora: Palermo Blasone

Coi titoli di Principe di Valguarnera, Principe di Gravina, Signore di Ganci, Signore di Roseni ed Erbebianche, Signore di Vicaretto, Signore di Artesinella, Canali e Mandra del Piano, Signore di Albavuso, Signore di Fiume di Mendola o Collotorto, Barone di Buzzetta e Marcato del Fegotto, Marchese di S. Lucia, Principe di Villafranca, Principe di Ucria, Principe di Montereale, Principe di Buccheri, Principe di Castrorao, Principe di Trecastagne, Duca di Salaparuta, Duca di Saponara, Barone di Mastra, Barone di Pedara, Barone di Consorto, Barone di Santa Domenica, Signore di Mirii, Signore di Gurafi Occidentale, Signore di Mangiavacca, Signore di Viagrande, Signore di onze 40 sopra i porti e le marine, Barone di Morbano, Signore di Ucria, Signore di Castrorao, Signore di Trecastagne, Signore di Villafranca, di Taya (giÓ S. Adriano), di S. Anna e di Salaparuta, Signore di Castro Engii, Signore di Manchi, Signore di Caropipi (Valguarnera), Signore di Assoro, Barone di Vicaretto e Barone delli Sollazzi di Salomone, tutti fu ricomosciuto nel 1922 Gabriele, di Giuseppe, di Eduardo, e iscritti i figli Giuseppe-Francesco e Francesco.
Inoltre col titolo di Marchese fu riconosciuto nel 1903 Domenico, di Pasquale (e di Cardillo Emanuela), di Domenico, e iscritti i figli Pasquale, Emanuela, Rosa, Caterina e Ida; i fratelli Laura e Filippo, ed i figli di Filippo: Emanuela, Rosa, Filippo, Aloisio e Laura. Nel 1903 fu riconosciuto col titolo di Nobile dei Principi di Villafranca e Montereale Giovanni, di Giovanni, di Giovanni.
Nel 1906 fu riconosciuto col titolo di Nobile dei Principi di Villafranca Luigi, di Fabrizio, di Luigi, e iscritti i figli Fabrizio, Rodrico, Rainiero, Marianna in Chiaramonte Bordonaro e Bianca.
Col titolo di Duca di Pietratagliata Barone di Camitrici Barone di Misilxarari o Fontanasalsa fu iscritto Fabrizio, di Pietro, di Fabrizio, con il figlio Pierluigi e la sorella Giulia.

Arma: d'oro, a tre pali di nero. Lo scudo accollato all'aquila bicipite spiegata di nero, membrata, imbeccata e sormontata dalla corona imperiale d'oro.
Alias: inquartato: al 1░ d'oro alla pianta di ruta, di verde (Paruta); al 2░ di azzurro alla piantÓ di frumento spicata di tre pezzi, d'oro, nodrita in una zolla al naturale, la pianta accostata da 2 leoni d'oro, affrontati (Di Giovanni); al 3░ di rosso a due spade abbassate, decussate ed accompagnate da 4 rotelle di sperone, il tutto d'oro (Morra), al 4░ d'argento a due fasce di rosso (Valguarnera); sul tutto, partito di Alliata, che Ŕ: d'oro a tre pali di nero, e di Bazan che Ŕ: ripartito di due tiri, e, troncato di tre, di nero e d'argento con la bordura di porpora caricata di 8 crocette d'oro, decussate (ramo dei principi di Villafranca)
Originaria di Pisa, questa famiglia si stabilý in Palermo nel secolo XIV
Libro d'Oro della NobiltÓ Italiana


Castellammare Home ! Clicca per la pagina successiva !









ę Castellammare del Golfo Online & Elimo's Valley Network - 2000 - 2001. Tutti i diritti riservati.
 
famiglia nobili   Famiglie Nobili

Castelli di Sicilia | Aramis Network | Calatafimi Segesta Online
Web Project by Architetto Camillo Galante

La Valle degli Elimi C/da Gagliardetta 69/A - 91014 Castellammare del Golfo (TP)
E-mail:webmaster@castellammareonline.it